TERMINI E CONDIZIONI DI VENDITA

Responsabile:

Misterstock s.r.l.s.
Via Monviso, 17
12040 Genola (CN)

Tel. 0141.975906
E-mail info@mrstock.com

Partita IVA: 03734640042

GARANZIA SULLA VENDITA di BENI NUOVI ED USATI

Premessa

Il venditore è tenuto a garantire che la cosa venduta sia immune da vizi che la rendano inidonea all’uso a cui è destinata o ne diminuiscano in modo apprezzabile il valore.
Nel caso si verifichino problemi, e quindi si riscontrino vizi o difetti prima ignoti, il compratore può domandare a sua scelta la risoluzione del rapporto, e quindi la restituzione rispettivamente dell’oggetto e del corrispettivo pagato, oppure la riduzione del prezzo. E’ inoltre dovuto, se esistente e provato, anche l’eventuale maggior danno (spese, mancato guadagno ecc…).
Per esercitare le azioni di garanzia il compratore deve denunciare, preferibilmente per iscritto (con raccomandata a.r. perché altrimenti deve poi darne la prova per testi che non è sempre agevole, né del resto troppo credibile) i vizi e difetti entro otto giorni dalla loro scoperta.
La garanzia (salvo quanto si dirà oltre) si prescrive comunque dopo un anno dalla consegna del bene.
Tali principi, tratti dalle norme del Codice Civile, sono ancora in vigore.
Però, per le vendite che riguardano i consumatori privati
(non professionisti, senza partita iva) valgono anche le norme del nuovo Codice del Consumo.

VENDITA DI PRODOTTI NUOVI A CONSUMATORI (senza partita iva)

Nel corso degli anni sono intervenute varie modifiche, integrazioni ed aggiornamenti della normativa del Codice, per quanto riguarda i consumatori, anche per adeguare la stessa alle direttive della Comunità Europea.
In particolare con la Legge 6.2.96 n. 52 sono stati regolati in alcuni nuovi articoli del codice civile (1469 bis e seguenti) i contratti del consumatore.
Attualmente tali articoli sono stati sostituiti dal Codice del Consumo (D. L.vo 6.9.05 n. 206)
Lo stesso (riepilogando anche precedenti leggi come la 281/98 e 126/91) prevede varie e numerose novità, fra le quali essenzialmente spiccano:
- la nozione di consumatore, particolarmente tutelato rispetto ad imprenditori ed operatori professionali, e che è solo il "privato" e cioè la "persona fisica che agisce per scopi estranei all’attività imprenditoriale o professionale eventualmente svolta"
- nel codice sono anche regolati i contratti stipulati fuori dei locali commerciali (vedi sotto)
- infine risulta regolata l’importante garanzia legale di conformità e le garanzie commerciali per i beni di consumo (già inserite negli articoli 1519 bis e seguenti del codice civile dal D. L.vo 24/02 ed ora regolate dagli articoli da 128 a 135 del codice del consumo); si precisa che tale normativa tutela il consumatore privato e non quello professionale, che la legge presume meno "sprovveduto" del primo e quindi meno bisognoso di tutele particolari e rafforzate; per i professionisti continuano a valere le già richiamate disposizioni contenute nel Codice Civile.
Relativamente alla garanzia nelle vendite al consumo, nel nuovo Codice sono state inserite, ma soprattutto riepilogate e riorganizzate, altre molteplici novità come:

1 la facoltà (nuova) dell’acquirente di chiedere la sostituzione (o riparazione) del bene, oltre che la restituzione dello stesso o la riduzione del suo prezzo (articolo 130)

2 la durata di due anni (non più uno) della garanzia (sempre nelle vendite a "privato")

3 la necessità (a pena di decadenza dalla garanzia) di fare la denuncia (scritta) del vizio o difetto entro due mesi (non solo otto giorni) dalla sua scoperta (per evitare discussione sulla "scoperta" è meglio dalla consegna) denuncia non necessaria se il venditore riconosce o nasconde il vizio

4 la prescrizione e scadenza dell’azione per far valere la garanzia decorsi 24 mesi (non solo un anno) dalla consegna

5 sono poi ammesse garanzie convenzionali estensive di quella legale, sia per la durata (come la garanzia Nital) sia per altri particolari della garanzia stessa

6 restano i esclusi dalla garanzia guasti e difetti provocati da cattivo uso del bene o da responsabilità del consumatore (caduta accidentale, uso improprio e trascurato ecc…)

VENDITA DI PRODOTTI USATI DA COMMERCIANTE A CONSUMATORE

Misterstock s.r.l.s. dichiara che tutte le merci vendute come "Usato" sono cedute con la formula visto e piaciuto.
Nell’interesse di entrambe le parti è fondamentale (e consigliabile) una prova prima dell’acquisto e la compilazione dello stato d’uso con un giudizio sulle condizioni di ogni particolare del bene controfirmata da entrambi i soggetti. Per cui il cliente che è a conoscenza dei difetti del bene che acquista non potrà pretendere alcuna garanzia; egli potrà solo farli presente durante la trattativa per ottenere un maggiore sconto rispetto alla quotazione di mercato di un bene in ottime condizioni d'uso.

TORNA SU